SU IL SIPARIO AL “CANIGLIA” CON GABRIELE LAVIA E “LE LEGGI DELLA GRAVITA'” IN ANTEPRIMA NAZIONALE

Su il sipario del teatro comunale Caniglia per la ripartenza con “Le leggi della gravità”, atto unico tratto dall’omonimo romanzo di Jean Teulè, con Gabriele Lavia, Federica Di Martino ed Enrico Torzillo. Lo spettacolo, in anteprima nazionale, che sarà in scena sabato prossimo, 12 dicembre, alle 18.30, è stato presentato questa mattina nel foyer del teatro. “Questa di oggi è un’occasione speciale – ha detto il sindaco Annamaria Casini – riapriamo il teatro per una ripartenza, in uno splendido teatro monumento architettonico e culturale”. Entusiasta il direttore artistico della stagione di prosa del “Caniglia” Patrizio Maria D’Artista, per un momento atteso da lungo tempo ed un sogno che finalmente diventa realtà: la riapertura del teatro e l’avvio della stagione. Sogno che arriva a realizzarsi dopo tante difficoltà, “in un percorso fatto da giovani, con coraggio e ambizione”. Un momento per il direttore artistico e l’associazione Meta suggellato dalle parole dell’attrice Di Martino che ha ricordato “D’Artista ragazzo ricchissimo di talento”. Poi Lavia, che è anche regista e autore dell’adattamento teatrale del romanzo di Teulè, ha illustrato l’atto unico in scena sabato, nel quale protagonista è il tempo, nel dramma di una donna che in una notte tempestosa si reca in commissariato per confessare l’assassinio del marito, avvenuto una decina d’anni prima. Con uno dei più grandi attori del teatro contemporaneo, riparte dunque l’attività del teatro Caniglia, luogo culturale per eccellenza della città e dell’intero Abruzzo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *