ROCCA PIA, GRANDE FESTA PER LA POSA DELLA PRIMA PIETRA DEL MONUMENTO A GIRARDENGO (Video)


di Domenico Verlingieri

A 100 anni esatti dalla tappa del Giro d’Italia del 2 giugno 1921 che sancì il ritiro di Costante Girardendo, è avvenuta a Rocca Pia la posa della prima pietra del monumento dedicato al “Campionissimo”. La statua è stata caricata su un grosso camion e trasportata nella piazza del paese. Per celebrare l’evento si è svolto un consiglio comunale straordinario, preceduto dagli interventi degli organizzatori, del sindaco Pasquale Berarducci e delle altre autorità. Presenti la senatrice Gabriella Di Girolamo, l’assessore regionale Guido Quintino Liris, il consigliere regionale Antonietta La Porta, il presidente della Provincia dell’Aquila Angelo Caruso, il presidente della Fondazione Carispaq Mimmo Taglieri ed i sindaci del territorio. Per onorare Girardengo, la giornata è cominciata con una passeggiata in bici d’epoca partita da Chieti e promossa dall’associazione Nuova Uvi. A loro si sono aggiunti ciclisti in una pedalata spontanea con partenze avvenute da Sulmona e Castel di Sangro verso Rocca Pia. Il culmine è stata la posa della prima pietra che vuole ricordare il gesto di Costante Girardengo che sulla salita di Rocca Pia, accusando dolori ai reni, decise di ritirarsi dal Giro anteponendo i valori umani a quelli del campione. L’opera, realizzata dallo scultore Stefano Faccini, riproduce Girardengo insieme alla sua bici. A disegnare la croce, che il Campionissimo fece quando annunciò il suo ritiro, è stato il maestro Roberto Di Jullo. La direzione artistica è stata curata da Alessandro Lucci mentre quella organizzativa dal Panathlon. “E’ stata una giornata straordinaria dal punto di vista etico – ha affermato il presidente del Panathlon Luigi La Civita – a 100 anni dall’evento del 2 giugno 1921. Ciclisti in divisa storica hanno ripercorso il tracciato della tappa del 2 giugno 1921 da Chieti a Rocca Pia che arrivò a Napoli. Sono molto soddisfatto delle attenzioni che abbiamo avuto perché tutti hanno compreso l’importanza. Fondamentale è stata la presenza dei bambini che al termine hanno posato la prima pietra al monumento. Appuntamento ad agosto quando il monumento sarà posizionato lungo il tratto della Napoleonica nei pressi dell’area attrezzata della Madonna delle Grazie. Sarà il compimento del lavoro che ci vedrà poi coinvolgere nei prossimi mesi le scolaresche ed i giovani nella formazione dei valori etici che Girardengo ci ha lasciato”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *