ATTIVISTI M5S: LA BATTAGLIA CONTRO CENTRALE SNAM VA PROSEGUITA SU PIU’ LIVELLI

“Non capiamo e non giustifichiamo assolutamente la rinuncia del sindaco di Sulmona  a ricorrere al Tar contro l’Autorizzazione Integrata Ambientale rilasciata nell’ultima conferenza dei servizi, nella quale Marsilio ha preferito far partecipare un funzionario. Probabilmente per questo governo regionale targato Lega Fratelli d’Italia  la realizzazione dell’opera è un problema di poco conto”. Ad affermarlo sono gli Attivisti del M5s sulmonese. I pentastellati ribadiscono in proposito che la battaglia va giocata comunque su più fronti, al contrario di quel che sostiene il sindaco Casini. “Ribadiamo la nostra totale contrarietà all’opera, sia per quanto detto sia per le questioni strettamente territoriali, come l’elevato rischio sismico e  la difesa dell’area di case Pente. Ricordiamo che l’area di Case Pente è un  importante corridoio faunistico e sito di alimentazione dell’Orso bruno marsicano come certificato dal rapporto “Orso marsicano 2019”. Una nostra contrarietà ancora più ferma grazie  all’allarme lanciato dai Medici per l’ambiente per la salute pubblica,  dovuto al particolato emesso dai camini della Centrale di Compressione in un’area come la nostra soggetta al fenomeno dell’inversione termica” continuano i Cinque Stelle, ricordando al riguardo la mozione parlamentare promossa dalla senatrice Gabriella Di Girolamo e sottoscritta da altri autorevoli senatori.

L



One thought on “ATTIVISTI M5S: LA BATTAGLIA CONTRO CENTRALE SNAM VA PROSEGUITA SU PIU’ LIVELLI

  • 3 Giugno 2021 in 08:14
    Permalink

    Ho la pessima abitudine, come ex dipendente della Snam, ma in pensione da 10 anni, di tenermi informato sulla mia ex azienda. Così, gratuitamente, desidero fare un piccolo elenco di ciò che ha combinato in quest’ultimo anno: 1) Renovit, nuova piattaforma di Snam e CDP per l’efficienza energetica; 2) Tenaris, Edison e Snam insieme in un progetto per sperimentare la produzione di acciaio con idrogeno verde a Dalmine; 3)Snam ed Hera: collaborazione tecnologica per lo sviluppo di idrogeno; 4) Snam, RINA e GIVA: primo test al mondo per un mix di gas naturale e idrogeno al 30% nella lavorazione dell’acciaio; 5) Snam punta sulle tecnologie per l’idrogeno verde: partnership con la britannica ITM Power; 6) Gruppo FS (ferrovie) Italiane e Snam: collaborazione per promuovere lo studio dell’idrogeno nel trasporto ferroviario; 7) Snam e Baker Highes testano la prima turbina “ibrida” a idrogeno al mondo per una rete gas… So che vi state annoiando, ma taglio per chiudere con due accordi (dovrebbero interessare solerti polemisti della regione e non solo): 1)FNM, A2A e SNAM: accordo per la mobilità a idrogeno verde in Lombardia; 2) Regione FVG e Snam: protocollo d’intesa per progetti su idrogeno e transizione energetica sul territorio regionale… Chiedo scusa per lo spazio occupato ma spero sinceramente che si cominci a pensare seriamente al futuro e si smetta con le polemiche sterili.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *