IL DIARIO DI SOLIMO, 29 MAGGIO 1991 DI NUOVO L’UNIVERSITA’

Nella prima metà del duecento, l’imperatore Federico II istituì in Sulmona la cattedra di Diritto Canonico, di fatto la prima facoltà universitaria della provincia d’Abruzzo. Con la sconfitta degli Svevi, Sulmona cadde in disgrazia e fu pesantemente punita dai sovrani angioini che, tra l’altro, la privarono anche dello Studium universitario; dovranno però passare più di sei secoli affinché l’antica e mai sopita aspirazione di riavere una facoltà universitaria prendesse finalmente corpo; nell’autunno del 1991, infatti, in città nasce il “Consorzio per la Ricerca e la Formazione Universitaria” sulla scia della delibera approvata dal Consiglio Comunale il 29 maggio 1991 dopo la dotta e convincente relazione che il sindaco Lando Sciuba tenne sull’Istituzione di una facoltà universitaria che s’inserisca nei programmi di sviluppo dell’Ateneo dell’Aquila e di un corso di laurea Breve in Scienze Turistiche decentrato dalla stessa Università. Il Consorzio, al quale aderirono in qualità di soci il Comune di sulmona, l’Amministrazione Provinciale dell’Aquila, la Comunità Montana Peligna – Zona F, l’Università dell’Aquila e, dal 1998, la Banca di
Lanciano e sulmona, si era costituito con lo scopo di avviare e svolgere attività di ricerca scientifica, tecnologica e didattica di pubblico interesse e d’intesa con l’Università aquilana. Il primo corso di specializzazione in Ingegneria
ambientale (scuola diretta a fini speciali, emanazione della facoltà d’Ingegneria) fu attivato nell’anno accademico 1993-1994 nei locali dell’ex convento di S. Caterina, in via Angeloni, mentre l’anno seguente s’istituì il diploma triennale in economia e Gestione dei Servizi Turistici finalizzato alla formazione di figure professionali capaci di operare sia nelle aziende turistiche, sia negli enti di promozione turistica e culturale. Nel 1996 fu promosso un secondo diploma in economia e Gestione delle Imprese, mentre nell’ambito della riforma universitaria, dall’anno accademico 2001-2002 il diploma divenne corso di “laurea in Economia e Gestione dei Serviti turistici”. Negli ultimi anni, alle facoltà universitarie è stata destinata la sede dell’ex convento di S. Domenico, disponibile dalla partenza del Comando dell’Organizzazione Penitenziaria Militare.

Un commento su “IL DIARIO DI SOLIMO, 29 MAGGIO 1991 DI NUOVO L’UNIVERSITA’

  • 31 Maggio 2021 in 18:14
    Permalink

    Questo racconto si ferma al 2009, quando è stata concessa la nuova sede a seguito del sisma. Forse andrebbe aggiunto che ad oggi, di quei corsi di laurea elencati non ne è rimasto purtroppo nessuno. E la sede dell’ex convento di San Domenico è destinata ad altre attività del comune. Sulmona non ha più una sede universitaria, esattamente come in seguito alla sconfitta degli Svevi…

I commenti sono chiusi