“FERMIAMO LE STRAGI NEI LUOGHI DI LAVORO”: CGIL, CISL E UIL MOBILITATI PER SICUREZZA E SALUTE DEI LAVORATORI

assemblea Gran Guizza
La campagna di Cgil Cisl e Uil “Fermiamo le stragi nei luoghi di lavoro”, è partita anche in Abruzzo. i sindacati hanno ribadito che “tanti incidenti e altrettante vittime negli ultimi tempi devono sensibilizzare le aziende a non sottovalutare le normative su salute e sicurezza nei luoghi di lavoro”. “Non è ammissibile in uno stato di diritto il verificarsi di eventi luttuosi che ormai hanno una media nazionale di 2 morti al giorno censiti dall’Inail – precisano le organizzazioni sindacali – Il tema sicurezza, tutela della salute, formazione e investimenti tecnologici, devono urgentemente tornare ad essere una priorità per l’intero Paese proprio nel momento in cui occorre riprogrammare la ripartenza e il rilancio”. Venerdì prossimo 28 maggio Cgil Cisl e Uil regionali hanno convocato a Pescara un presidio dalle 10 sotto le finestre dell’assesorato regionale alla sanità regionali. Oggi Fai Cisl e Flai Cgil con le Rsu hanno svolto l’assemblea a Popoli nello stabilimento Gran Guizza, argomentando il protocollo che le sigle sindacali invieranno al governo affinché si riducano gli infortuni e le morti nei luoghi di lavoro. A Popoli ha partecipato alla manifestazione il segretario generale della Fai Cisl Abruzzo Molise, Franco Pescara.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *