AL VIA DA SAN BENEDETTO IN PERILLIS LE VACCINAZIONI NEI PICCOLI COMUNI

Ha preso il via da San Benedetto in Perillis la campagna vaccinale dei team mobili nei piccoli comuni abruzzesi. La Asl e le squadre dell’Esercito e dei carabinieri si sono recate questa mattina nel paese che conta 101 anime. Sono state ventuno le persone vaccinate, dai quarant’anni in su, che erano rimaste. Tra loro la più anziana del paese Clara Gualtieri di 98 anni. “Il vaccino è una cosa buona, grazie, grazie e ancora grazie”. Ha esclamato l’anziana al personale che le ha fatto visita a domicilio, esprimendo entusiasmo per aver ricevuto la prima dose. Presenti questa mattina a San Benedetto in Perillis l’assessore regionale alle aree interne Guido Quintino Liris, Pierluigi Biondi, sindaco dell’Aquila e presidente del Comitato ristretto dei sindaci, ed il commissario della Comunità montana Montagna dell’Aquila Paolo Federico che hanno giudicato l’avvio del servizio come un deciso passo in avanti nella lotta al coronavirus. “L’obiettivo – ha detto Biondi – è  arrivare al numero più alto possibile di persone. Ci sono team mobili dell’Esercito, insieme al personale dei carabinieri, che sta coordinando l’operazione a cui ha dato l’autorizzazione il generale Figliuolo. Si tratta di un risultato importante per le aree interne, un segnale dello Stato che arriva ovunque”. Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Laura D’Abrizio. “E’ una svolta per i piccoli Comuni – ha affermato – sia per le ricadute positive per la salute pubblica che per il turismo. Diventeremo delle piccole oasi di Covid free per accogliere quest’estate i turisti in sicurezza. Ringraziamo il sindaco dell’Aquila Biondi che ha voluto fortemente le vaccinazioni a tappeto”. Dopo questa giornata risulta vaccinata la maggior parte della popolazione di San Benedetto in Perillis. Rimangono solo i minorenni ed un bassissimo numero di persone (meno di 5) che ha deciso di non vaccinarsi. Dopo San Benedetto in Perillis, le vaccinazioni proseguiranno negli altri piccoli Comini della provincia dell’Aquila con popolazione al di sotto dei 500 abitanti: Collepietro, Calascio, Ofena, Castelvecchio Calvisio, Carapelle Calvisio, Castel del Monte, Santo Stefano di Sessanio, Villa Santa Lucia e Caporciano.(D.V.)

Un Commento su “AL VIA DA SAN BENEDETTO IN PERILLIS LE VACCINAZIONI NEI PICCOLI COMUNI

  • 25 Maggio 2021 in 08:00
    Permalink

    Con 101 abitanti bisogna ripopolare non fatelo morire bel paesello mio

I commenti sono chiusi