IL DIARIO DI SOLIMO: 21 MAGGIO 1871, NASCE VINCENZO ALICANDRI

Fabio Maiorano – Vincenzo Alicandri, pittore e incisore, nasce il 21 maggio 1871 da Giuseppe e Clorinda Vitto. Con la licenza della scuola Tecnica, conseguita nel 1888, a fine secolo decide di stabilirsi a Pescara dove fonda la prestigiosa “Rivista Abruzzese” insieme con l’amico Basilio Cascella. La sua formazione artistica matura alla scuola di Domenico Morelli, Teofilo Patini e Francesco Paolo Michetti. Esponente di spicco della grafica pubblicitaria e turistica degli Anni Trenta, nella sua lunga carriera artistica colleziona presenza e successi a numerose mostre di livello nazionale, nelle quali riscuote consenso di critica e di pubblico. Di apprezzabile valore sono “Le Quattro stagioni”, ciclo di dipinti del palazzo Liberati di Sulmona (ex sede della Banca Agricola, oggi proprietà del Comune), e la tela “Il parlatorio delle Monache” (1893) esposta nella Pinacoteca d’Arte Moderna di Sulmona (ex convento di S. Chiara). Si spegne a Torino l’8 giugno 1955.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *