MULTE, ESERCIZI CHIUSI E SEQUESTRO DI MOTO: OPERAZIONE DEI CARABINIERI DI CASTEL DI SANGRO

Multati in quattro in Alto Sangro per violazione delle norme anticovid e sanzionati per la stessa violazione due esercizi pubblici. L’operazione di controllo è stata condotta dai carabinieri della compagnia di Castel di Sangro, ai comandi del capitano Fabio Castagna, nello scorso fine settimana, al fine di verificare il rispetto delle disposizioni in materia di contenimento del contagio da Covid-19 e delle norme di circolazione stradale. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno sorpreso quattro persone a consumare bevande e cibi all’interno dei locali, in violazione della disposizione normativa che prevede la possibilità di esercitare i servizi di ristorazione solo all’aperto. Sanzionati per la stessa violazione anche due esercizi pubblici, e per uno di questi è scattata anche la sanzione amministrativa della chiusura dell’esercizio per due giorni, poiché è stata riscontrata una mancata predisposizione delle informazioni sulle misure di prevenzione. Inoltre i Carabinieri delle Stazioni di Pescasseroli e di Villetta Barrea hanno effettuato, in ottemperanza alle direttive del comando Compagnia, servizi mirati al controllo dei motociclisti che in questo periodo dell’anno prendono d’assalto le strade che attraversano il Parco Nazionale Abruzzo Lazio e Molise. Undici i motociclisti multati per varie violazioni al Codice della Strada (guida pericolosa, uso del telefonino, invasione della corsia opposta delimitata da striscia continua). Una motocicletta di grossa cilindrata è stata posta sotto sequestro per mancata assicurazione ed una persona è stata multata, ai sensi delle norme anticovid, per non aver rispettato l’obbligo di permanenza nella propria abitazione/domicilio dopo le 22.00 (c.d.“coprifuoco”).