RAZZO CINESE IN ARRIVO SULLE TESTE DI MEZZA ITALIA, ANCHE IN ABRUZZO

Lontano da finestre e porte vetrate. Lo raccomandano gli esperti in vista del rischio che il razzo spaziale cinese “Lunga marcia 5B” possa concludere il suo percorso cadendo anche in Abruzzo. Le indicazioni arrivate dal Comitato Operativo della Protezione Civile convocato dal capo Dipartimento, Fabrizio Curcio, infatti indicano come potenziali approdi del razzo Abruzzo, Umbria, Lazio, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna. Frammenti del razzo potrebbero cadere su queste nove regioni. La Protezione civile rileva che “le previsioni di rientro, saranno soggette a continui aggiornamenti perché legate al comportamento dello stesso razzo e agli effetti che la densità atmosferica imprime agli oggetti in caduta, nonché a quelli legati all’attività solare.Nell’intervallo temporale considerato sono tre le traiettorie che potrebbero coinvolgere l’Italia”.