SOCIALISTI:”CON RECOVERY FUND ABRUZZO NELLE RETI TRANSEUROPEE”

“L’Abruzzo deve cogliere un’occasione storica che non si ripeterà: l’afflusso nei prossimi anni sul nostro territorio dei fondi del Recovery Fund e della nuova programmazione comunitaria 2021-27. Risorse cospicue per la ripresa economica dopo la crisi determinata dalla pandemia, ma pure occasione per assegnare alla nostra regione un diverso ruolo nello scenario europeo. Il governo regionale deve mettere da parte le polemiche e dimostrare quella strategia di sviluppo di lungo periodo che sinora è del tutto mancata”. Ad affermarlo è Gianni Padovani, membro della direzione nazionale del Partito socialista. “Un obiettivo essenziale da cogliere è l’inserimento dell’Abruzzo nelle Reti trans-europee di trasporto (Ten-T), infrastrutture strategiche (ferrovie, porti, strade, aeroporti…) che determineranno lo sviluppo dei territori che ne saranno dotati. L’Abruzzo è stato escluso da queste reti e rischia l’emarginazione dai grandi flussi merci e passeggeri che solcheranno il Continente nei prossimi trent’anni” conclude l’esponente socialista.



5 thoughts on “SOCIALISTI:”CON RECOVERY FUND ABRUZZO NELLE RETI TRANSEUROPEE”

  • 5 Maggio 2021 in 17:13
    Permalink

    E’un caso che titolo e contenuto del servizio non collimino minimamente?

    • 5 Maggio 2021 in 18:41
      Permalink

      Buonasera carissimo lettore. Lei è sempre attento, puntuale e assai efficace nei suoi commenti e di questo le siamo sommamente grati. E’ sempre bene e gradito leggere commenti intelligenti di chi con costanza ed attenzione segue ReteAbruzzo. Le devo però far notare, con tutta precisione, che nel pezzo è scritto esattamente quanto riportato nel titolo.

      • 5 Maggio 2021 in 21:24
        Permalink

        Buonasera Redazione,
        il titolo recita:”SOCIALISTI: CON RECOVERY FUND ABRUZZO NELLE RETI TRANSEUROPEE”, che interpretato alla lettera vuol dire che la Regione Abruzzo è inserito nelle reti TEN-T per mezzo del Recovery Fund; mentre l’articolo negli ultimi righi recita: “Un obiettivo essenziale da cogliere è l’inserimento dell’Abruzzo nelle Reti trans-europee di trasporto (Ten-T), infrastrutture strategiche (ferrovie, porti, strade, aeroporti…) che determineranno lo sviluppo dei territori che ne saranno dotati. L’Abruzzo è stato escluso da queste reti e rischia l’emarginazione dai grandi flussi merci e passeggeri che solcheranno il Continente nei prossimi trent’anni” conclude l’esponente socialista”.
        Se per lei le due affermazioni corrispondono, sono il primo a chiederle scusa.

        • 6 Maggio 2021 in 13:18
          Permalink

          Signor Ginosaer, giusto. Ma il titolo è sintesi. Intende dire che i socialisti sostengono che con il Recovery Fund l’Abruzzo deve entrare nelle reti transeuropee. Comunque sempre grati a Lei per i suoi commenti. Buona giornata.

          • 6 Maggio 2021 in 14:08
            Permalink

            Buongiorno Redazione,
            prendo per buona la sua risposta.
            Nulla toglie che anche la sintesi debba essere, nella sua brevità, completamente descrittiva del contenuto dell’articolo.
            Così come tengo a precisare che la mia non è assolutamente una presa di posizione ma l’espressione personale del punto di vista di un lettore e per me il “caso” è chiuso.
            La ringrazio della sua attenzione.

I commenti sono chiusi