SCOCCIA: LEGGE PER PRESTITI A IMPRESE FAVORISCE LE ATTIVITA’ DELLA COSTA

“E’ un prestito e non un finanziamento a fondo perduto, da restituire con interessi zero e con una durata di cinque anni ed un preammortamento di ventiquattro mesi, quanto prevede la legge approvata oggi in Consiglio regionale, per aiuti alle imprese, in conseguenza dell’emergenza pandemia”. Ad affermarlo è il consigliere regionale Marianna Scoccia, precisando che gli aiuti previsti per le imprese della ristorazione, del turismo alberghiero e della filiera correlata, sono stati estesi a tutte le attività economiche, a cominciare dal commercio. “Con un suo emendamento la maggioranza ha esteso a tutte le attività questo prestito ma ha ristretto in effetti i benefici alle attività ricadenti nelle zone rosse – precisa Scoccia – in questo modo sono state agevolate le attività in zona rossa, che avranno possibilità maggiori di accesso al prestito”. Le imprese della provincia aquilana, che ha avuto minor numero di zone rosse, non avranno quindi le identiche possibilità delle imprese della costa.  “Sicuramente una boccata d’ossigeno , seppur minima, per le imprese che hanno pagato il prezzo più alto di questa pandemia. Purtroppo La maggioranza ha presentato un emendamento con il quale si darà priorità alle imprese che hanno subito restrizioni previste per le zone rosse per effetto delle ordinanze del presidente della regione. È evidente che per questa maggioranza le imprese non sono tutte uguali” conclude il consigliere regionale.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *