A SULMONA MALORE DOPO IL VACCINO PER UNA GIOVANE OPERATRICE SOCIOSANITARIA

Un lieve malore dopo la prima dose del vaccino Pfizer ma, nonostante l’intervento sul posto da parte dell’equipe sanitaria, si è reso necessario il trasferimento nel vicino ospedale. E’ accaduto sabato scorso nel centro vaccinale dell’Incoronata a Sulmona. Ad avvertire il malore è una giovane operatrice socio sanitaria, che si è sottoposta al vaccino. Per una sospetta reazione allergica l’equipe della prevenzione ha chiesto l’intervento sul posto dell’ambulanza del 118 che ha trasportato la donna in pronto soccorso. La giovane accusava problemi alla vista, fiato corto e una leggera tosse. Per cui è stata sottoposta a tutti gli accertamenti del caso da parte dei sanitari e ricoverata in osservazione breve fino alla stabilizzazione del quadro clinico. Non è stata comunque una reazione grave. Il caso, isolato come confermano i medici non ha suscitato alcun allarme. “Abbiamo avuto solo una reazione nell’aquilano ad inizio gennaio e uno shock nei mesi scorsi. In questi casi il ricovero viene disposto soprattutto a titolo precauzionale in un arco temporale di 48 ore. Sicuramente ci sarà la segnalazione all’Aifa come vuole il protocollo- spiegano dalla Asl. La giovane operatrice è stata dimessa nella mattinata di ieri. Un caso raro ma proprio per la sua eccezionalità, va comunque rilevato.

Un Commento su “A SULMONA MALORE DOPO IL VACCINO PER UNA GIOVANE OPERATRICE SOCIOSANITARIA

  • 26 Aprile 2021 in 19:36
    Permalink

    Ma il protocollo non prevedeva che bisognava vaccinare prima le persone fragil i e poi “le giovani operatrici sociosanitari?” Spiegatemi come l’arcano se potete….

I commenti sono chiusi