ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE, I VALORI DELLA RESISTENZA PER VINCERE LE NUOVE SFIDE

Come settantasei anni fa, quando venne combattuto e sconfitto il nazifascismo, il Paese seppe trovare il riscatto e la vittoria dall’unità delle forze democratiche, così anche oggi bisogna riscoprire e rivivere quei valori, “se sapremo fare fronte comune, se sapremo remare tutti dalla stessa parte, se sapremo accantonare divisioni e individualismi, se sapremo rafforzare i vincoli di solidarietà” davanti alle sfide attuali, a cominciare da quella oggi più insidiosa del visibile nemico coronavirus. Solo così, attraverso una forte coesione, si tornerà finalmente alla normalità. E’ questo il messaggio lanciato stamattina dal vice sindaco Marina Bianco, nella cerimonia di commemorazione della Liberazione, con la deposizione della corona d’alloro al monumento ai caduti. in piazza Tresca. Con il vice sindaco è intervenuto anche il presidente del Consiglio comunale, Katia Di Marzio. Autorità civili e militari, insieme alle rappresentanze delle associazioni combattentistiche e d’Arma e la Protezione civile, hanno reso omaggio a quanti hanno sacrificato la propria vita, contribuendo in armi e in solidarietà alla nascita della democrazia e della Repubblica. Su questi valori bisogna ancora contare, opponendosi a chi quei valori offende e calpesta in ogni modo, fuori ma anche dentro le istituzioni. Un omaggio floreale è stato successivamente deposto dallo stesso vice sindaco ai piedi del monumento dedicato ai patrioti della Brigata Maiella, in via Togliatti.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *