25 APRILE, IL VESCOVO FUSCO: DEL GRECO CONDANNATO PERCHE’ DIEDE DA MANGIARE AGLI AFFAMATI

Anche il vescovo di Sulmona-Valva ricorda l’anniversario della Liberazione e nel giorno che celebra la conclusione vittoriosa della Resistenza, indicando “l’esempio delle donne e degli uomini coraggiosi che si ribellarono all’oppressione fascista e nazista”. Tra questi uomini e donne spicca l’esempio del pastore di Anversa degli Abruzzi,
Michele Del Greco, condannato a morte per aver dato da mangiare a numerosi prigionieri alleati evasi. Il vescovo Michele Fusco cita al riguardo la lettera scritta alla moglie, poco prima dell’esecuzione della condanna capitale e la testimonianza lasciata dal cappellano del carcere della Badia, don Vittorio D’Orazio, che ebbe a confessarlo prima della fucilazione. A don Vittorio infatti Del Greco disse:“Sai perché mi ritrovo in questa situazione? Perché ho fatto quello che mi avete insegnato: dar da mangiare agli affamati”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *