LA COMUNITA’ PELIGNA IN CANADA PIANGE LA SCOMPARSA DI FILOMENA BEVILACQUA

Non ha retto al dolore per la scomparsa del marito, Azeglio, deceduto nell’ottobre scorso e in pochi mesi anche la moglie Filomena, provata da quella tristissima esperienza è morta, all’età di ottantacinque anni, trascorrendone ben 65 accanto al marito. Filomena Bevilacqua si è spenta nei giorni scorsi a Vaughan, città nella quale con il marito si è trasferita negli anni Sessanta, lasciando Sulmona. In quella città del Canada si è stabilita la famiglia Bevilacqua, con Maurizio, all’epoca di soli dieci anni, futuro parlamentare e per tre volte sindaco di quella città. L’annuncio della morte della signora Filomena lo ha dato il figlio, Maurizio, sindaco di Vaughan. Il sindaco ha ricordato la madre come donna eccezionale, di grande onestà e coraggio, che ha vissuto con semplicità ed eleganza, espresse con spirito genuino. La sua vita è stata sempre caratterizzata da amore e comprensione verso gli altri. Con il suo esempio Filomena è stata maestra di vita per tutti. Azeglio aveva un negozio di biciclette lungo corso Ovidio, nei pressi di Porta Napoli ed era un promettente ciclista. Aprí un negozio anche a Pescara ora gestito dai figli.  Il legame tra la famiglia Bevilacqua con la città di Sulmona è rimasto sempre vivo e saldo, nonostante i tanti anni trascorsi all’estero. Testimonianza di questo legame è stato l’ultimo gesto di omaggio alla città di Sulmona, da parte di Azeglio che non ha esitato a finanziare per intero il restauro della statua di Ovidio, in piazza XX Settembre. La scomparsa di Filomena lascia un vuoto incolmabile non solo nella sua famiglia ma in tutta la comunità peligna e abruzzese residente in Canada, in particolare nell’associazione Valle Peligna, presieduta da Aldo Di Cristofaro, che ha espresso profondo cordoglio per la morte della signora Bevilacqua. Come pure messaggi di cordoglio alla famiglia sono giunti da Sulmona, a cominciare da quello del sindaco Annamaria Casini.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *