SPERANZE PER SALVARE L’ARCHIVIO DI STATO, IL MINISTRO FRANCESCHINI RISPONDE ALLA LETTERA DEL VESCOVO FUSCO

“Stiamo lavorando affinché nessun archivio, nessuna biblioteca, nessun museo, scavo archeologico, villa o parco storico debba essere costretto a chiudere per motivi dipendenti da questa amministrazione”. Sono parole del ministro dei Beni e Attività Culturali, Dario Franceschini, in risposta ad una lettera inviatagli dal vescovo Michele Fusco nel marzo scorso, segnalando il danno grave ed ennesimo che la città ed il comprensorio peligno subirebbero dalla chiusura della sezione dell’Archivio di Stato. “Conosco e ho a cuore la situazione degli Archivi di Stato in generale e di quello dell’Aquila e di Sulmona in particolare” sottolinea il ministro nella missiva al vescovo. Franceschini ricorda anche come negli ultimi anni si sia fatta ancor più pesante la carenza di organici a servizio del Ministero della Cultura e questa situazione ha avuto conseguenze in particolare sugli Archivi. Tutto naturalmente aggravato anche dall’emergenza sanitaria in atto. “Sono allo studio nuove modalità di selezione del personale così da procedere quanto prima con le assunzioni” conclude Franceschini. Una risposta che lascia spiragli per scongiurare la chiusura dell’Archivio di Stato che rappresenterebbe una perdita irreparabile per una città come Sulmona, tra i capoluoghi di cultura dell’Abruzzo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *