IL DIARIO DI SOLIMO: 23 APRILE 1234, LA FIERA DI FEDERICO

Fabio Maiorano – Città in piena espansione demografica, principalmente per la sua centralità geografica che favoriva gli scambi commerciali, Sulmona fu elevata dall’imperatore Federico II di Svevia al rango di capitale della provincia dell’Abruzzo. Insieme con la sede del Giustizierato, il sovrano accordò anche il privilegio della prima delle sette fiere del Regno, il 23 aprile 1234, festa di S. Giorgio, della durata di 16 giorni, fino all’8 maggio. Ogni anno, nell’ampio spazio della Piscaria (la futura piazza Maggiore o piazza del Mercato), si concentravano decine e decine di mercanti, provenienti da ogni parte della regione ma anche dal napoletano e dalle province pontificie e toscane, che esponevano le mercanzie più disparate e più ricercate. Sulmona era famosa per la produzione della lana, della seta e dello zafferano, ma anche per il bestiame e i prodotti agricoli. In città, in ogni caso, di sabato si
teneva il mercato settimanale, meta degli abitanti dei centri limitrofi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *