SALVATI (LEGA): “NON HO CHIAMATO IO I VIGILI PER “LAMP ON”, SOLIDARIETA’ AGLI ORGANIZZATORI”

“Non sono stata io a richiedere l’intervento dei vigili. Una precisazione che mi correva l’obbligo di fare nel rispetto della famiglia e della categoria dei lavoratori dello spettacolo”. A precisarlo è il capogruppo consiliare della Lega, Roberta Salvati, a proposito dell’episodio che ieri ha suscitato amarezza per gli organizzatori della manifestazione Lamp On e per i cittadini che hanno preso parte all’evento, in occasione del compleanno del giovanissimo compianto Simone Lotito e in segno di solidarietà con i lavoratori e le aziende del mondo dello spettacolo, al quale Simone apparteneva come tecnico delle luci. Ma una consigliera comunale della minoranza avrebbe avvertito i vigili urbani, per un cartello affisso ad un lampione di piazza Garibaldi e chiedendo alla Polizia locale di accertare l’esistenza di tutte le autorizzazioni per l’evento. Autorizzazioni che gli organizzatori hanno assicurato di avere. Un fatto che ha destato scalpore e sdegno. “Come amministratore e come cittadina voglio ringraziare tutti coloro hanno ideato la manifestazione e che hanno lavorato per realizzarla nonostante la pioggia” conclude Salvati, esprimendo solidarietà agli organizzatori, che con la loro manifestazione in piazza Garibaldi hanno rappresentato “luce volta alla speranza e al cambiamento”.