“FURBETTI DEL VACCINO”, L’EX SEGRETARIO COMUNALE SANTOPAOLO FINISCE DA GILETTI

Una vecchia conoscenza dei sulmonesi, l’ex segretario generale del Comune, Giampaolo Santopaolo, è apparso ieri sera, in un servizio in onda nella trasmissione di La7, “Non è l’Arena”. Cristina Mastrandrea, giornalista della redazione del programma condotto da Massimo Giletti, si è occupata infatti del caso dei cosiddetti “furbetti del vaccino”, nel comune di Luzzi, nel Cosentino. Coinvolto come dirigente del Comune e poi prosciolto dall’inchiesta dei “furbetti del cartellino” a Sulmona, Santopaolo rischia di essere adesso alle prese con il caso dei “furbetti del vaccino”. Al responsabile della Protezione civile del Comune, Italo Marino, la giornalista chiede come mai oltre ai dipendenti comunali sia stato vaccinato anche il figlio ventisettenne del segretario comunale, Santopaolo, mentre ultraottantenni ed altre categorie fragili sono ancora in attesa. Il funzionario risponde che un giorno, un ragazzo, dalle 8 di mattina si è presentato per il vaccino e all’osservazione della giornalista che quel ragazzo sarebbe il figlio del segretario comunale, il funzionario aggiunge che il fatto non gli interessa nulla. Il ragazzo avrebbe fatto la fila dalle 8 alle tre del pomeriggio e restando disponibile una dose è stato vaccinato. Santopaolo, interpellato telefonicamente dalla giornalista, ha risposto alle osservazioni sostenendo che il figlio era in fila per il vaccino, come “riservista”. Ultimati i vaccini per tutti i presenti, il dirigente Marino ha comunicato che dalla mattina erano presenti anche due ragazzi come riservisti, uno dei quali il figlio.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *