FERROVIA PESCARA-ROMA E ZES, AD AVEZZANO SI RAFFORZA LA RETE DEI SINDACI DELLE AREE INTERNE

Nel summit di Avezzano si rilancia la rete dei sindaci delle aree interne allargata ai comuni del Lazio e agli altri comuni della tratta ferroviaria Pescara-Roma. A sottolinearlo è il sindaco di Sulmona Annamaria Casini che ieri ha partecipato all’adunanza dei sindaci della Marsica, promossa dal sindaco Giovanni Di Pangrazio, quale coordinatrice del Comitato dei 60 sindaci della Marsica, Valle Peligna, Valle Subequana, Valle dell’Aniene e Reatino Laziale, Pescarese, per la trasversalità e l’alta velocità della tratta Roma-Pescara costituitosi lo scorso anno a Sulmona, per sostenere con un’unica voce il valore strategico della Roma-Pescara, della Zes trasversale e del riconoscimento del  corridoio Ten T Tirreno-Adriatico come grande occasione di sviluppo per la nostra regione. “Questa è una battaglia di tutto l’Abruzzo, che deve essere unito per perseguire con forza l’opportunità offerta dalla revisione delle reti europee dei trasporti Ten T e sostenere il corridoio trasversale Tirreno-Adriatico in modo deciso” afferma il sindaco Casini. “La velocizzazione della Roma-Pescara è ormai una realtà non in discussione, già inserita nel Recovery Plan  e nella strategia nazionale con i primi interventi attuabili nei prossimi cinque anni che, insieme alla Zes trasversale e agli altri investimenti previsti sulla A24 e A25, ci consentono di guardare con più fiducia al futuro delle aree interne, che possono sperare in un riequilibrio nelle dinamiche di sviluppo grazie proprio ad infrastrutture e logistica ferma da oltre trenta anni – continua Casini”. “Il tratto Sulmona-Pescara è interessato da questo primo intervento con i lavori previsti sulla Sulmona-Pratola Peligna-Scafa-Manoppello e Interporto- Chieti che produrranno già i primi effetti di velocizzazione su ferro avvicinando Sulmona e la Valle Peligna alla costa, dando in tempi brevi un’occasione per contrastare spopolamento dell’area. C’è ancora molto da fare e i sindaci, come le istituzioni più vicine alle comunità e ai loro bisogni – conclude il sindaco-devono essere uniti più che mai, vigili sentinelle nonché pungolo per l’intera classe politica regionale e nazionale, perchè sia assicurato  nel tempo il completamento dell’opera di velocizzazione della Roma-Pescara in tempi brevi, con l’ allocazione delle risorse mancanti, insieme al riconoscimento del corridoio trasversale Barcellona-Civitavecchia-Ortona-Ploce come ulteriore e decisiva azione strategica per portare l’Intero Abruzzo al centro delle politiche europee di sviluppo”.

Un Commento su “FERROVIA PESCARA-ROMA E ZES, AD AVEZZANO SI RAFFORZA LA RETE DEI SINDACI DELLE AREE INTERNE

  • 16 Aprile 2021 in 14:11
    Permalink

    bene,una recita,una messa in scena, si da a credere…il piani/progetti sono pronti,tutto deciso,finanziamenti e commissari inclusi,manca solo il via libera EU,le linee guida,i criteri finanziamenti NGEU funds non prevedono chiacchiere, ma solo fatti,con termine lavori entro non oltre 5 anni,punto,chiaro e trasparente in rete:www.mef.gov.it/en/focus/The-Recovery-and-Resilience-Plan-Next-Generation-Italia/—–https://www.fasi.biz/it/notizie/strategie/22519-recovery-fund-recovery-plan-piano-ripresa-resilienza.html—–https://www.ansa.it/documents/1610403841219_Bozza_Recovery_01_Cover.pdf
    quindi un summit di cialtroni,incapaci,inconcludenti,inutili,e basta,o no?

I commenti sono chiusi