BOTTEQUA: VENGA A PRENDERE UN CAFFE’ ZAPATISTA

Lo scorso gennaio, l’EZLN – Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale e il Consiglio Nazionale Indigeno del Messico hanno annunciato un viaggio in Europa, Italia compresa, per realizzare uno scambio internazionale di pratiche politiche nel segno della lotta alla violenza di genere, della difesa della Terra e dell’ambiente, dell’antirazzismo, per creare ponti al fine di costruire un altro mondo ormai necessario. La rete dei movimenti europei è già al lavoro per garantire una calorosa accoglienza: l’arrivo in Italia della delegazione zapatista è atteso per la fine dell’estate e sarà prevista anche una serie di iniziative in Abruzzo. Tra queste ci saranno anche vari appuntamenti in Valle Peligna nel segno della lotta contro il Progetto Rete Adriatica Snam, della scoperta delle colture tipiche del nostro territorio e della conoscenza di Celestino V. L’Associazione Qualeterra e la BottEqua del Commercio Equo e Solidale di Sulmona, sin dagli inizi, stanno partecipando alle riunioni del coordinamento LAPAZ della Macroregione dell’Italia Centrale al fine di coordinare tutti gli appuntamenti che si stanno organizzando. A tal proposito, insieme alla Bottega del Commercio Equo e Solidale di Francavilla al Mare e del Mercato Scoperto di San Vito Chietino, la BottEqua di Sulmona sta promuovendo la vendita solidale del Caffè Zapatista “Tatawelo”, il cui ricavato andrà a sostenere la carovana zapatista in Europa; per l’occasione è stata creata una confezione ad hoc. Tatawelo è il nome del caffè prodotto dalla cooperativa Ssit Lequil Lum; l’Associazione Tatawelo importa direttamente questo caffè verde dalla cooperativa chiapaneca, con l’obiettivo di garantire la strutturazione di una filiera etica dal produttore fino al consumatore: grazie alla vendita del caffè nei circuiti del mercato solidale, i governi autonomi del Chiapas sostengono le strutture educative, sanitarie e lo sviluppo complessivo delle loro comunità. Per acquistare il caffè basta recarsi presso la BottEqua in via Angeloni n. 28 a Sulmona; è possibile prenotare le proprie confezioni all’indirizzo mail [email protected] oppure al numero di telefono 391 3868759. Nelle prossime settimane verranno organizzati incontri informativi e di approfondimento con il fine di sensibilizzare la cittadinanza sulla storia dello zapatismo e creare la rete peligna  di accoglienza e supporto alla carovana.