L’INCHIESTA SULLE MASCHERINE SI ALLARGA ANCHE NEGLI OSPEDALI DELLA ASL AVEZZANO-SULMONA-L’AQUILA

Il tipo di mascherine sequestrate nell’ambito dell’inchiesta avviata a Gorizia deve essere ritirato anche negli ospedali e nelle strutture sanitarie della Asl Avezzano Sulmona L’Aquila. Lo ha fatto saper la Guardia di Finanza che in una nota ha invitato le asl a non utilizzare le mascherine non recanti il marchio CE2163. Materiale che deve essere immediatamente riconsegnato alle fiamme gialle disponendone il blocco dell’utilizzo. Si tratta perlopiù di giacenze di magazzino della precedente struttura per l’emergenza. L’inchiesta della Procura della Repubblica di Gorizia si allarga quindi anche agli ospedali della provincia dell’Aquila con i Carabinieri del Nas che stanno facendo i dovuti accertamenti e tocca da vicino la comunità peligna. Uno dei lotti sequestrati riguarda anche Cansano, come annunciato dal sindaco, Luca Malvestuto.  Secondo gli inquirenti i 60.000 dispositivi di protezione, importati in Italia dalla Cina dall’inizio della pandemia, sono stati posti sotto sequestro in quanto, dai controlli effettuati, è stata riscontrata l’inefficacia del filtraggio: la capacità filtrante è risultata essere 10 volte inferiore rispetto ai parametri stabiliti, non garantendo, quindi, la necessaria protezione dal virus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *