MORTA ELENA PULCINI, DOCENTE UNIVERSITARIA A FIRENZE ORIGINARIA DI PRATOLA

Era filosofa della politica, assai stimata in campo internazionale, docente nell’Università di Firenze, fino allo scorso anno. Venerdì scorso è morta colpita da covid la docente Elena Pulcini. La professoressa aveva radici peligne. Era nata all’Aquila nel marzo 1950 e sua madre era originaria di Pratola Peligma, della famiglia Liberatore.  Si è occupata delle trasformazioni dell’età globale e dell’individualismo contemporaneo, della teoria delle passioni e dell’etica della cura. Negli ultimi anni si è interessata ai temi dell’ecologia e della giustizia intergenerazionale. Laureata in Storia della dottrine politiche, a Firenze, nel 1974,  ha studiato successivamente presso la Scuola di Alti Studi di Scienze sociali a Parigi. Dopo essere stata confermata ricercatrice presso il Dipartimento di filosofia dell’Università di Firenze di Firenze, nel 1991 ha conseguito il Nouveau Doctorat presso l’Università di Parigi La Sorbona con una tesi su Rousseau. Dal 2001 ha insegnato filosofia sociale presso il Dipartimento di filosofia dell’Università di Firenze. Ha fatto parte del comitato di consulenza della rivista Iride, de Il Mulino, del comitato scientifico delle riviste La società degli individui, Politica e società e della rivista internazionale di filosofia e discussione pubblica Iris (Florence University Press). Nell’ambito dei suoi interessi dal 2004 al 2007 ha preso parte al network europeo di ricerca “Athena” diretto da Rosi Braidotti presso l’Università di Utrecht.