UOMO AGGREDITO E MORSO DA CANI, TRE SULMONESI CONDANNATI DAL GIUDICE DI PACE

Sono stati condannati al pagamento di una multa, per il reato di lesioni colpose, i sulmonesi Mattia Buccilli, Gaspare Bonomo, Daniela Caponera, perché non avrebbero assicurato la custodia dei propri cani di razza corso-pitbull e maremmano-abruzzese che, usciti dal recinto della comune abitazione di Cantone di Introdacqua, aggredirono un cinquantatreenne di Sulmona, Antonio Di Prospero, provocandogli lesioni gravissime. Il processo doveva approdare in Tribunale, in quanto la parte civile aveva lamentato le lesioni gravissime. Invece il processo si è svolto davanti al giudice giudice di Pace di Sulmona, Angelo Di Francescantonio, con la condanna ad una sanzione pecuniaria rispettivamente di 800 e 600 euro per i tre imputati. Un lungo procedimento penale che è arrivato a conclusione a sei anni dalla contestazione dei fatti, risalenti al novembre 2015. L’uomo aggredito dai cani ebbe a subire morsi in più parti del corpo, con ferite suturate con 250 punti, la frattura del dito medio, lacerazioni della gamba sinistra e disturbi psicotici, come certificato dall’ospedale San Salvatore dell’Aquila. Per gli altri episodi contestati per i tre imputati è arrivata la sentenza di non doversi procedere. Sono stati prosciolti, per alcuni casi, per remissione tacita della querela e in altri perchè il reato è depenalizzato.