GIRO D’ITALIA: LIRIS, GRANDE OCCASIONE PER PROMUOVERE L’ABRUZZO

Tanto Abruzzo al Giro d’Italia quest’anno, come non si vedeva da tempo, tre partenze e un arrivo, una tappa interamente aquilana, perchè come ha detto l’assessore regionale allo sport Guido Liris “l’Abruzzo rilancia e rafforza non solo il suo rapporto con il Giro d’Italia, ma si propone tra le regioni che più di tutte insistono sui grandi eventi per uscire dall’emergenza covid”.
La presentazione del Giro in Abruzzo ha visto la presenza del ct della nazionale azzurra Davide Cassani e del vincitore dell’edizione 2000 Stefano Garzelli, oltre al sindaco dellAquila Pierluigi Biondi. L’Aquila sarà sede di partenza il 17 maggio per la tappa che si concluderà a Foligno, quando la corsa rosa lascerà la regione: il suo ingresso in Abruzzo sarà con la Notaresco-Termoli del 14 maggio, poi il 16 la Castel di Sangro-Campo Felice, interamente nella provincia aquilana, con l’arrivo sterrato verso gli impianti. e come detto il raduno nel capoluogo a Piazza Duomo per la partenza verso Foligno. “Quando il ciclismo viene in Abruzzo si aspetta sempre il meglio – ha detto il ct Cassani – Qui infatti si fa sempre ciclismo di alto livello, siamo abituati bene”.