LE RUBANO LA COLLANA D’ORO IN PUNTO DI MORTE, IL FIGLIO PRESENTA DENUNCIA IN PROCURA

Le avrebbero sottratto la catenina d’oro mentre stava morendo. Un episodio dai contorni ancora tutti da chiarire e sul quale stanno indagando i carabinieri, quello che ha visto protagonista una 95enne morta nei giorni nell’ospedale di Sulmona dove era stata trasferita da una struttura sanitaria cittadina dove era ricoverata. A denunciare il fatto per il quale ha presentato un  esposto in procura, il figlio della donna, il quale, quando dopo la morte della madre ha avuto indietro gli effetti personali della congiunta ha notato che mancava la preziosa collana che la donna ha sempre portato sul collo. Naturalmente gli addetti dell’ospedale hanno rigettato al mittente qualsiasi tipo di responsabilità  sostenendo che gli oggetti e le cose riconsegnate erano tutti gli averi di cui l’anziana era in possesso nel momento del decesso. Ora sarà la procura ad accertare eventuali responsabilità. Dai primi accertamenti sarebbe emerso che la 95enne, nel momento in cui è stata presa in carico dagli operatori del 118, non indossava la collana dal valore fortemente affettivo oltre che materiale considerato il peso dell’oggetto prezioso. Una storia che si ripete perché già in passato, sempre nelle strutture sanitarie del comprensorio, erano stati denunciati simili episodi, soprattutto nei confronti degli anziani e delle persone che vivono sole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *