FERROVIA PESCARA-ROMA, IEZZI AI PARLAMENTARI ABRUZZESI: SALVATE IL PROGETTO

I parlamentari abruzzesi sono ancora in tempo per rimediare una soluzione a beneficio del progetto di velocizzazione della linea ferroviaria Pescara-Roma. L’appello ai parlamentari viene lanciato da Franco Iezzi, ex presidente del Parco nazionale Maiella e presidente dell’associazione Ars. Iezzi ricorda infatti che nella prima stesura del Pnrr Abruzzo al progetto venivano assegnati fondi per 620 milioni di euro, in cinque anni, somma del tutto irrisoria, tenuto conto che il costo complessivo dell’opera è di 6,4 miliardi euro. Ma Iezzi osserva anche che la vicenda non ha provocato reazioni di sorta. Nei prossimi giorni il governo valuterà i contenuti delle risoluzioni, decidendo se apportare modifiche al Pnrr. Parlamentari e Regione ne potrebbero approfittare per far valere le ragioni del progetto. Intanto, conclude Iezzi, sembra che la somma di 620 milioni sia stata prevista in quanto il Recovery Fund prescrive che i progetti candidabili debbano essere completati entro il 2026. In questo caso, secondo il presidente Ars, sarebbe realizzabile addirittura un progetto migliore rispetto a quello già ipotizzato.