TROVATO BATTERIO NEI LOCALI, SOSPESO CENTRO COTTURA DI PRATOLA PELIGNA

Sospes il centro di cottura della Ep, l’azienda napoletana con sede a Pratola PELIGNA,  che gestisce il servizio di ristorazione in diverse strutture pubbliche tra cui l’ospedale, le case di riposo e le scuole. A seguito di controlli della Asl e dell’Izs di Teramo è stato infatti scoperto la Listeria monocytogenes, un batterio potenzialmente molto pericoloso che riesce a resistere anche alle basse temperature. La sospensione del centro cottura ha immediatamente provocato delle ripercussioni nell’utenza soprattutto i malati dell’ospedale che ieri hanno protestato per il cibo che era immangiabile. Il cibo infatti è sarebbe arrivato da Viterbo. Disagi sono stati segnalati anche dalla casa di riposo dell’ex Casa Santa. Una situazione che  già da oggi dovrebbe migliorare con il cibo cucinato in un centro cottura più vicino in attesa che venga riaperto quello di Pratola PELIGNA, cosa che dovrebbe avvenire  dopo un nuovo sopralluogo da parte dei NAS e degli ispettori dell’Ufficio Igiene della Asl. La migliore strategia per contrastare la listeriosi è la prevenzione, faquindi bisogna rispettare le norme di igiene e attenzione previste per tutte le altre tossinfezioni alimentari. Oggi il cibo arriverà da un centro di cottura più vicino e per la giornata di martedì 6 aprile è attesa la revoca del provvedimento. Nei giorni scorsi è stata eseguita la sanificazione del centro di cottura e sono stati ripetuti tre tamponi, tutti con esito negativo. Da fonti vicine alla Ep il rilascio dell’autorizzazione per la ripresa a pieno regime sarebbe solo un problema burocratico come pure la contaminazione rilevata sarebbe innocua. Ma resta la giusta attenzione sul caso visto il vasto bacino d’utenza servito dalla società in questione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *