IL VIMINALE AUTORIZZA VIAGGI ALL’ESTERO, PROTESTE DELL’ASSESSORE D’AMARIO

“E’ assurdo e inconcepibile autorizzare i viaggi all’estero nello stesso momento in cui si vieta per ragioni di emergenza sanitaria qualsiasi spostamento all’interno del territorio nazionale”. Lo afferma il coordinatore degli assessori regionali al Turismo, Daniele D’Amario, commentando la nota del Viminale che autorizza gli spostamenti da regione a regione per raggiungere l’aeroporto per i viaggi all’estero per motivi turistici. “In sostanza – insiste il coordinatore nazionale del Turismo, assessore regionale dell’Abruzzo – si può andare in spiagge esotiche, ma non è ammesso raggiungere i propri cari nel periodo pasquale se questi vivono in Italia. Tutto questo viene autorizzato e ammesso a danno del turismo italiano e in particolare del comparto alberghiero, da mesi paralizzato dalle norme sulle restrizioni della mobilità. Quest’ultima decisione – conclude D’Amario – rischia di minare ancora di più la fiducia degli operatori turistici nazionali ormai allo stremo”.