PRATOLA RESTA IN “ARANCIONE RAFFORZATO”, ORDINANZA DELLA REGIONE

Ancora per la prossima settimana, la Regione conferma misure restrittive. La Regione Abruzzo conferma fino a dopo Pasqua le misure restrittive dell’ “arancione rafforzato”. I dati sui contagi, pur in calo negli ultimi due giorni, necessitano di ulteriore monitoraggio. Restano dunque le sospensioni delle attività commerciali, ad eccezione delle attività di vendita dei generi alimentari e di quelle essenziali individuate dal Governo nazionale. Restano aperti barbieri, parrucchieri e centri estetici, sospesa l’attività di ristorazione che resta consentita solo per la consegna a domicilio e, fino alle 22, per l’asporto. Per i bar l’asporto è consentito fino alle 18. Restano ferme le restrizioni sugli spostamenti, con le note eccezioni legate a motivi di salute, a necessità e lavoro. Restano efficaci, per ordinanza sindacale, i divieti di spostamento verso un’abitazione privata, se non per i motivi già indicati, e quello di assembramento sulle strade principali e secondarie del paese. Vietato sostare davanti a bar e ristoranti, chiuse la scuola dell’infanzia, il nido comunale e il baby parking, le aree verdi, i giardini e le aree gioco. Ricordiamo che per effetto del Decreto Legge del 12 marzo prossimo, tutto il territorio italiano sarà in zona rossa durante le festività pasquali, il 3, 4 e 5 aprile prossimi.