“ANGELI DEL SOCCORSO” MULTATI IN ZTL MENTRE RIPORTANO A CASA PAZIENTI COVID

Anche un’ambulanza dell’associazione di volontariato “Angeli del Soccorso” incappa in una multa per violazione della ztl, attraversando corso Ovidio mentre riportava alle proprie abitazioni due pazienti Covid di ritorno dall’ospedale San Salvatore dell’Aquila. Il passaggio del mezzo di soccorso è stato segnalato dal varco della Ztl. Esprime solidarietà agli “Angeli del Soccorso” Mauro Nardella, segretario generale territoriale Uil-Pa polizia penitenziaria. “Soprattutto in tempo di Covid gli Angeli del Soccorso si sono offerti mettendo a dura prova la loro incolumità permettendo anche a noi poliziotti penitenziari di operare in tranquillità durante le operazioni di trasporto dei detenuti gravemente ammalati”. E’ quanto afferma Nardella che ha prontamente contattato la presidente dell’associazione Maria Pia Barbetta per manifestargli anche gratitudine “per il lavoro svolto e per la scelta fatta di farlo, unitamente al marito Umberto suo inseparabile compagno anche nelle operazioni di volontariato para sanitario e pur essendo originari di Chieti, in terra peligna. Certo sarà opportuno approfondire l’accaduto per capire meglio cosa sia successo”. Mauro Nardella si dichiara disponibile ad adoperarsi di persona “per fare valere quanto previsto dall’articolo 4 della legge 689/81 e, attraverso gli organi competenti, portare all’annullamento della sanzione. Sembrerebbe inoltre che quella notificata nei giorni scorsi non sia l’unica sanzione addebitata all’associazione. Già nel dicembre 2019 gli amministratori degli Angeli del Soccorso si sono visti recapitare una multa la quale, seppur maturata in attività di servizio, non hanno mancato di oblare. Come dire, esemplari a tutto tondo”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *