ORDINANZA MARSILIO, ECCO LE DISPOSIZIONI IN VIGORE DAL 18 MARZO

Saranno in vigore da domani, 18 marzo e fino al 28 marzo prossimo, le norme dell’ordinanza emessa dal presidente della Regione, Marco Marsilio, per sei comuni abruzzesi, tra i quali Pratola Peligna e Prezza. Per gli spostamenti: in entrata e in uscita dal comune di Pratola Peligna e al suo interno gli spostamenti saranno consentiti solo per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità e motivi di salute. Al pari di quanto già disposto per la zona arancione, sarà consentito per una sola volta, dalle 5 alle 22, nei limiti di due persone oltre ai minori di 14 anni su cui tali persone esercitano la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi, spostarsi verso una sola abitazione privata all’interno del Comune. Attività commerciali: scattano in questo ambito le misure più restrittive tipiche della zona rossa. Sono sospese infatti le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita dei generi alimentari e di prima necessità che restano naturalmente consentite. Ristorazione: sulla ristorazione permangono le disposizioni della zona arancione: consentite le sole attività con consegna a domicilio e, fino alle 22, quella con asporto. Per le attività con codice Ateco 56.3 l’asporto è consentito esclusivamente fino alle 18. Servizi alla persona: barbieri, parrucchieri e centri estetici resteranno invece aperti, nel rispetto delle prescrizioni e dei protocolli per contrastare la diffusione del contagio. Non sono estese, su questo specifico punto, le disposizioni per la zona rossa introdotte dal Dpcm del 2 marzo scorso. Mercati: l’altra disposizione in estensione dalla zona rossa è quella relativa ai mercati, che restano consentiti solo per le attività dirette alla vendita di generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici. Inoltre sul territorio comunale sono state disposte dall’amministrazione comunale le chiusure fine al 28 marzo prossimo della scuola dell’infanzia, asilo nido comunale, baby parking e scuola paritaria. Chiusura disposta, sempre fino al 28 marzo, per tutti i parchi, giardini, aree verdi e aree gioco.