NEROSTELLATI: DI PIETRANTONIO PASSA ALL’AVEZZANO, FORMICHETTI: MERITEREBBE CATEGORIE SUPERIORI

di Domenico Verlingieri

Altro movimento in uscita per i Nerostellati 1910 che cedono all’Avezzano il difensore centrale Amedeo Di Pietrantonio (’98). Il calciatore vanta trascorsi con le giovanili del Pescara e con il Francavilla (Eccellenza e Serie D) e Renato Curi Angolana in Eccellenza. Quest’anno si era messo bene in evidenza con i pratolani ma, in seguito alla decisione di non ripartire, la società lo ha svincolato insieme all’attaccante Manuel Spadafora accordatosi con il Chieti. A dare la notizia di Di Pietrantonio all’Avezzano è stato Maurizio Formichetti, presidente onorario dell’Usd Nerostellati 1910, intervenuto in diretta ad Abruzzo Goal su TeleMax per parlare del successo delle tappe abruzzesi della Tirreno-Adriatico. “Il difensore che è andato all’Avezzano – ha affermato Formichetti – è fortissimo. Vedendolo giocare, mi sono sempre meravigliato che si trovasse ancora in Eccellenza e non in una categoria superiore. Per quanto riguarda Spadafora, è un giocatore molto scaltro che in Eccellenza fa sempre gol. Mi auguro che a Chieti riesca a riportare i neroverdi dove merita la città”. In procinto di andare all’Avezzano c’è anche il centrocampista, classe 2001, Valerio Pelino. Maurizio Formichetti si è inoltre espresso sulla scelta della società di non ripartire: “Ero titubante sulla decisione di lasciare il campionato perché, pur avendo una squadra giovane, stavamo andando bene ed ero convinto che in un mini torneo, come quello che si è delineato, tutto poteva accadere però poi è passata la linea della società, nella sua totalità, che non ha voluto rischiare ed io mi sono adeguato. Alla fine, considerando che anche molte altre squadre hanno rinunciato, è stato giusto così”.