SAN COSIMO NON FERMA I GIOVANI CHE SFIDANO LA PANDEMIA

La pandemia e le regole anticoronavirus non hanno assolutamente scoraggiato i giovani studenti che approfittando della didattica a distanza e del bel tempo hanno rispettato la tradizione legata alla festa di San Cosimo, segnata in rosso, il primo venerdì di marzo, nel calendario della tradizione goliardica come festa dei “cavettari”, quanti marinano il giorno di scuola, per godersi una giornata di fine inverno, con i primi tepori, odori e colori, che ormai annunciano l’imminente primavera. Così a piedi o in bicicletta, zaini in spalla, piccole comitive di ragazzi si sono diretti chi a colle San Cosimo, simbolo naturale della giornata oppure verso altre destinazioni, come l’eremo di Sant’Onofrio o per risparmiare gambe e fiato la chiesa di S.Giuseppe alle Marane. Un’iniziativa quella del rispetto della tradizione del primo venerdì di marzo che in tempi di coronavirus andava comunque evitata.



One thought on “SAN COSIMO NON FERMA I GIOVANI CHE SFIDANO LA PANDEMIA

  • 5 Marzo 2021 in 15:22
    Permalink

    bene,per poi le responsabilita’ altrui ,piangersi addosso e chiedere aiuto,lanciafiamme ,subito la legge,o no?

I commenti sono chiusi