PUNTO NASCITA, ATTIVISTI M5S: INTERVENGA IL GOVERNO DELLA REGIONE

Gli Attivisti del M5s tornano a chiedere un intervento risolutivo della Regione per salvare il punto nascita dell’ospedale dell’Annunziata. “Il presidente della Regione, Marco Marsilio, ha tutti gli strumenti per poter salvaguardare il Punto Nascita dell’Ospedale di Sulmona. Non c’è più tempo da perdere. In un momento difficile come quello che stiamo vivendo non è possibile sottrarre alla popolazione del centro Abruzzo, già stremata da tante spoliazioni, il diritto ad avere un presidio di fondamentale importanza” sostiene Angelo D’Aloisio, coordinatore degli Attivisti. L’intervento si aggiunge a quello già dalla Senatrice Gabriella Di Girolamo che nei giorni scorsi ha presentato una Mozione che impegna il Governo a definire nuovi criteri per riorganizzare i Punti Nascita sui territori garantendo sicurezza e prestazioni assistenziali anche nelle aree interne. “La competenza della sanità è da anni in carico alle Regioni e in questi ultimi anni sulla vicenda del punto nascita abbiamo assistito a balletti e siparietti messi in atto dalle principali forze di centrodestra e centrosinistra che prima hanno tolto e poi protestato per quello che si può definire un vero e proprio scippo ai danni della popolazione. La Regione può mettere in campo tutte le iniziative e i finanziamenti necessari per risolvere alcune problematiche del Punto nascite e renderlo un presidio moderno e con servizi innovativi al servizio delle future mamme. Interventi che andrebbero estesi a tutto l’ospedale SS. Annunziata di Sulmona che in vari settori necessità di maggior personale e strumenti adeguati” conclude D’Aloisio.