LICEO CLASSICO, IL PD SI SCAGLIA CONTRO L’ASSESSORE ZAVARELLA E BACCHETTA DI MASCI

Sull’appalto dei lavori per il Liceo classico il Pd sferra un nuovo attacco all’assessore Salvatore Zavarella, rimproverandolo di aver affermato “che è inutile scomodare il Consiglio di Stato, dal momento che c’è stata una sentenza del TAR e  che quindi i ricorrenti debbono accontentarsi delle sue rassicurazioni che tutto è sistemato da un punto di vista giuridico”. Lo stesso Zavarella viene accusato di “una sottile intimidazione, invocando una sorta di giudizio popolare contro chi rema contro la realizzazione di un’opera che contribuirebbe a rivilitarizzare il Centro Storico”. Dal Liceo classico e dalla questione dell’appalto poi il circolo Pd passa alle vicende dell’assessore legate però alla sua veste di dipendente della società Saca. Il Pd conclude affermando che “l’infelice uscita” dell’assessore “segna, forse, ancora una volta il punto più basso toccato da questa amministrazione,  se non che è triste vedere a fianco del tragicomico personaggio un vecchio consigliere comunale, che mai avremmo pensato ridursi a fare da spalla come quegli attori che, a fine carriera, accettano qualsiasi ruolo pur di calcare ancora una volta il palcoscenico? Cosa non si farebbe per disobbligarsi della “benevolenza” dimostrata da questa amministrazione nei confronti della prole beneficiata a suo tempo con incarichi retribuiti. L’unica consolazione è che tra qualche mese tutto ciò finirà”.



One thought on “LICEO CLASSICO, IL PD SI SCAGLIA CONTRO L’ASSESSORE ZAVARELLA E BACCHETTA DI MASCI

  • 28 Febbraio 2021 in 22:20
    Permalink

    E’ uno scandalo che grida vendetta lo stato del liceo classico. Chiuso da anni.
    Piazza xx era veramente il centro della città. C’ ‘era tutto un modo che ruotava interno alla scuola: studenti , professori , personale Ata, genitori, rappresentanti di libri. Ora è un vero “mortorio”. Anche il Gran caffè è chiuso da tempo, come la libreria Di Cioccio: la piazza è triste per chi ricorda la sua centralità di una volta

I commenti sono chiusi