LICEO CLASSICO, ZAVARELLA: “SU APPALTO ACCANIMENTO DELL’ORDINE ARCHITETTI, RINUNCI AL RICORSO A VANTAGGIO DELLA CITTA'” (video)

“L’Ordine degli Architetti, a solo ed esclusivo vantaggio dei sulmonesi, rinunci ad un inutile e strumentale ricorso sull’appalto integrato dei lavori al Liceo Classico”. L’appello è stato lanciato questa mattina dall’assessore ai Lavori pubblici, Salvatore Zavarella. “Non ci spieghiamo questo accanimento dell’ordine degli architetti – ha detto l’assessore – la procedura d’appalto è stata infatti dichiarata legittima con sentenza inequivocabile del tribunale amministrativo regionale”. Zavarella, aprendo la conferenza stampa, ha chiarito che avrebbe preferito parlare dopo l’aggiudicazione dell’appalto ma di essere stato costretto ad intervenire subito, davanti ad “accuse, inesattezze, polemiche sollevate da chi probabilmente al bene della città antepone altri interessi e che sono sfociate in ben due ricorsi, prima al Tar ed ora al Consiglio di Stato, da parte dell’Ordine degli Architetti della provincia dell’Aquila”. Poi l’accusa “ad una parte politica della città che in parallelo con degli articoli di una parte della stampa locale non fanno altro da mesi che cercare di infangare un lavoro quotidiano di un assessore, di una giunta e degli uffici comunali finalizzato a permettere a Sulmona, al centro storico, agli alunni, agli insegnanti, di coronare il sogno di riportare il liceo classico nella sua sede storica”. Per Zavarella solo “una battaglia politica che di politico ha poco, un accanimento contro chi, dopo dodici lunghi anni, sta cercando con tutte le forze di ridare a quella scuola la sede che merita”. L’assessore ha espresso stupore per questo accanimento dell’Ordine professionale “come mai fatto prima, su una procedura, l’appalto integrato, che ogni amministrazione in Italia sta utilizzando per accorciare i tempi di opere pubbliche che altrimenti non avrebbero visto la luce”. Zavarella, ribadendo la piena legittimità del percorso amministrativo seguito e osservando che “solo di marche da bollo un ricorso al Consiglio di Stato costa novemila euro”, ha ricordato che ben sei importanti ditte hanno presentato le offerte. Accanto all’assessore anche il vice presidente del Consiglio comunale ed ex sindaco Bruno Di Masci. “Riportare la sede storica del liceo in piazza XX Settembre significa restituire vitalità al centro storico, così come andranno riportati in centro uffici pubblici, a cominciare dalla Saca – ha detto l’ex sindaco – veramente non capisco questo accanimento e questo rancore politico, sapendo bene che il rancore in politica fa commettere solo errori”. L’avvocato del Comune, Marina Fracassi, ha assicurato che entro un mese il ricorso al Consiglio di Stato potrebbe essere discusso. In coincidenza con la composizione della commissione giudicatrice dell’appalto, per la quale è stato emesso un avviso pubblico per la selezione di due esperti.

 

 

 

 



One thought on “LICEO CLASSICO, ZAVARELLA: “SU APPALTO ACCANIMENTO DELL’ORDINE ARCHITETTI, RINUNCI AL RICORSO A VANTAGGIO DELLA CITTA'” (video)

  • 26 Febbraio 2021 in 14:01
    Permalink

    Il mio parere è le mie deduzioni le ho già espresse varie volte loro gli amministratori pensano solo alla gloria politica, quella è una sede che può essere adibita per diversi scopi meno per quello a cui era adibita in precedenza anche con tutti gli scomodi possibili

I commenti sono chiusi