COMMISSARIO PREFETTIZIO AL COMUNE DI CELANO TRAVOLTO DALL’INCHIESTA GIUDIZIARIA

Arriva il commissario prefettizio Giuseppe Canale al timone del Comune di Celano, dopo la tempesta giudiziaria che ha portato il sindaco Settimio Santilli, agli arresti domiciliari e il vice sindaco Filippo Piccone in carcere a Vasto con altre coinvolte. Il commissario nominato dal prefetto Cinzia Torraco svolgerà le funzioni del sindaco e della giunta per il periodo di sospensione degli amministratori. Intanto le indagini sulla vicenda vanno avanti, con i Carabinieri del Nucleo Investigativo che hanno acquisito altri documenti del Comune. L’inchiesta giudiziaria che ha decapitato il Comune di Celano vede coinvolte 25 persone, accusate di ipotesi di reato diverse, dalla turbativa d’asta al falso in atto pubblico ed altre, che sarebbero state all’origine di un vero e proprio sistema clientelare, consistente in amicizie e favori con gli indagati che secondo gli inquirenti pilotavano appalti pubblici, al cui vertice sarebbe stato l’ex parlamentare Pdl e vice sindaco Piccone.L’inchiesta fu avviata tre anni fa 2018 con l’acquisizione dei primi documenti reperiti in Comune dai Carabinieri. I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando provinciale dell’Aquila hanno utilizzato intercettazioni e filmati realizzati proprio nell’ufficio comunale del vice sindaco Piccone dove era solito, come è scritto nell’ordinanza, ricevere imprenditori, tecnici comunali, cittadini in cerca di lavoro.

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *