REATI CONTRO PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, A CELANO ARRESTATI ANCHE IL SINDACO SANTILLI E IL VICE SINDACO PICCONE

Una vasta operazione per reati contro la pubblica amministrazione nel Comune di Celano (L’Aquila) è stata eseguita dai carabinieri del Comando provinciale dell’Aquila: misure cautelari per 25 persone tra le quali il sindaco di Celano Settimio Santilli (FdI) e il vice sindaco Filippo Piccone, ex parlamentare del Pdl e di Fi. Nell’operazione sono coinvolti amministratori e funzionari del Comune marsicano, nonché liberi professionisti e imprenditori residenti nelle province di L’Aquila, Roma, Teramo e Pescara. Un centinaio i militari impegnati nell’applicazione delle misure. Nell’ambito dell’operazione “Acqua fresca”. Gli arresti domiciliari sono stati disposti per il sindaco Settimio Santilli, Angelo Valter Specchio (tecnico comunale, ex dirigente della provinciale), Luigi Aratari, Giampiero Attili, segretario comunale, Daniela Di Censo, dirigente comunale, Livio Paris, tecnico comunale, Goffredo Mascitti, imprenditore. Per Barbara Marianetti, attuale assessore, ed Ezio Ciciotti, ex amministratore, è stato disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria dal lunedì al venerdì alle 16. Il divieto di esercitare la professione da sei mesi fino a un anno, riguarda i tecnici, principalmente ingegneri, e gli imprenditori,  Franco Felli,  Luca Piccirillo, Carmine John Lastella,  Claudia Stornelli, Roberto Tonelli,  Lucio Zazzara, Giovanni Maceroni, Valeria Pacchiarotta, Andrea Pandolfi, Francesco Stornelli, Fabrizio Confortini, Eugenio Russo, Leonardo Gatti, Vincenzo Santilli, Sergio Rossi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *