VENTISETTE CONTAGI NEL CENTRO ABRUZZO

Sale a 27 il numero dei nuovi casi di contagio da covid, dei quali 22 riconducibili a variante. E’ questo il bilancio del Coronavirus oggi 21 febbraio in Centro Abruzzo. In Alto Sangro cresce il numero dei contagi ad Ateleta. Solo oggi sono stati rilevati 15 nuovi casi che fanno salire a 26 il conto degli attuali positivi sui 33 totali, perché alcuni casi sono in corso di definizione. Nelle prossime ore il numero dei contagiati è destinato a salire, probabilmente fino a 50,  a fronte dei tamponi a tappeto svolti sulla popolazione dopo il contagio a catena sarebbe dovuto molto probabilmente alla circolazione della variante. Per questi motivi il sindaco, Marco Passalacqua, domani stesso chiederà alla Regione Abruzzo di valutare l’attivazione della zona rossa per Ateleta, a fronte dello stato di allerta che si configura. Il rapporto tra positivi e popolazione residente oscilla tra il 2,22 e il 2,82 per cento. Nel frattempo, con apposita ordinanza, è stata disposta la sospensione della didattica in presenza almeno fino al prossimo giovedì 25 febbraio, giornata in cui verrà eseguito uno screening gratuito su tutta la popolazione scolastica, personale scolastico, titolari e lavoratori delle attività commerciali e artigianali del paese, nonché le badanti che prestano la loro assistenza ad anziani. Con il provvedimento si invitano i soggetti che hanno eseguito un test antigenico/molecolare negativo a rimanere in quarantena per almeno 8 giorni dopo i quali ripetere il test. L’attenzione resta alta quindi in Alto Sangro. Anche Roccaraso è interessato al nuovo fronte di contagio tant’è che il sindaco, Francesco Di Donato, ha disposto la chiusura della scuola primaria fino a mercoledì 24 febbraio per la stabilizzazione del quadro epidemiologico e per contenere la diffusione del virus. Respira la Valle Peligna, almeno stando al bollettino di oggi, che conta come detto 27 casi: 15 Ateleta, 3 Roccaraso, 3 Sulmona, 2 Pratola Peligna, 1 Raiano, 1 Pettorano sul Gizio, 1 Goriano Sicoli e 1 Castel Di Sangro. Il dato da rilevare è l’esponenziale crescita dei contagi dovuti alla variante del virus, ovvero all’assenza della proteina s dal corredo genetico del Covid-19.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *