MUORE A ROMA PER COVID 46ENNE SULMONESE

Non ce l’ha fatta nella sua lotta al virus e nella notte scorsa Raffaele Paolini, 46 anni, sulmonese, è deceduto. L’uomo era stato ricoverato nella rianimazione covid dell’ospedale di Sulmona nei mesi scorsi. Quindici giorni di degenza nell’ospedale dell’Annunziata, poi il 14 dicembre scorso, era stato trasferito d’urgenza nel Policlinico “Umberto I” di Roma, essendo peggiorate le sue condizioni. Da quasi due mesi i medici dell’ospedale romano hanno tentato tutto il possibile, per strappare alla morte il sulmonese, fin quando, questa notte, Raffaele Paolini si è spento. Paolini era molto conosciuto e stimato in città, per le sue qualità umane e professionali. “Oggi sono senza parole ma almeno una cosa voglio dirtela. Eri l’intelligenza allo stato puro, eri l’intelligenza viva, eri semplicemente il più bravo. La nostra città perde uno dei suoi figli migliori”- ha scritto l’ex assessore regionale, Andrea Gerosolimo, in uno dei tanti messaggi di cordoglio.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *