AUTOPSIA SU VITTIME DI CARMAGNOLA, TEODORA UCCISA CON QUINDICI COLTELLATE

Quindici coltellate sferrate sul corpo della moglie Teodora, già distesa a letto. La donna sarebbe stata colpita alla schiena. Questi i primi accertamenti sulla dinamica del terribile duplice delitto di Carmagnola, stando all’esito dell’autopsia sulle salme di Teodora Casasanta ed il piccolo figlioletto Ludovico, svolta nel pomeriggio. Dopo averla sorpresa a letto e accoltellata, Riccio avrebbe infierito sulla donna, rovesciandole addosso una cinquantina di oggetti. Uccisa la moglie la furia di cieca violenza dell’uomo si sarebbe rivolta contro il bambino, colpito con otto coltellate. Una  violenza “disumana e inaudita” come l’ha definita lo zio di Teodora, Agostino De Simone. Un gesto sanguinario da brividi che segna un duplice delitto che continua a suscitare rabbia, esecrazione e sdegno ovunque.