IN CENTRO ABRUZZO NUOVA IMPENNATA DEL VIRUS, 24 POSITIVI

Nuova impennata di contagi in Centro Abruzzo. Ventiquattro sono oggi i nuovi positivi di cui ventuno accertati con tampone molecolare e gli altri con il test antigienico rapido. Dunque Anche il 28 gennaio registra contagi riconducibili all’ambiente scolastico e alla scuola primaria Radice, dove salgono a 16 i casi accertati tra gli alunni. Due alunni del plesso dell’ex Cescot, uno della classe prima e l’altro probabilmente della classe quarta, sono risultati positivi al test rapido svolto dall’Ana nell’ex Caserma Battisti. Invece tra i 21 tracciati dalla Asl compaiono, oltre a un operaio di un’azienda del territorio, anche un docente  della scuola media Serafini e cinque studenti che si trovavano già in isolamento da giorni perchè entrati in contatto con casi accertati. Non sono state attivate, almeno oggi, nuove sorveglianze. Un nuovo fronte si apre nel convitto dell’Istituto Alberghiero di Roccaraso con due studenti che sono risultati positivi al tampone ma anche in quel caso nessuna particolare misura si rende necessaria per le classi di riferimento.  I 21 nuovi positivi sono quindi domiciliati 14 a Sulmona, 2 Roccaraso, 1 Pettorano sul Gizio, 1 Raiano,1 Campo Di Giove , 1 Pacentro e 1 Prezza, ovvero il sindaco Marianna Scoccia che compare formalmente nel bollettino di oggi. Le sue condizioni sono buone.