IN CENTRO ABRUZZO QUINDICI CONTAGI E TRE CLASSI IN QUARANTENA

Sono quindici i nuovi casi di coronavirus in Centro Abruzzo e altre tre classi in quarantena con la consigliera regionale, Marianna Scoccia, positiva. E’ questo il bilancio della giornata di oggi 27 gennaio. Preoccupa il fronte scolastico. Dei 12 casi accertati dalla Asl con tampone molecolare, ben nove fanno riferimento infatti all’ambiente scolastico, alla scuola primaria Radice. Sette alunni, una docente e una collaboratrice scolastica che erano stati isolati nella giornata di lunedì e si erano sottoposti al test. Oggi il responso giunto dall’Istituto Zooprofilattico di Teramo che conferma la positività. Un quadro tutt’altro che rassicurante soprattutto dinanzi l’ipotesi del rientro dell’Abruzzo in zona gialla, che potrebbe scattare domenica, qualora l’indice del contagio venisse confermato. I nuovi positivi sono quindi domiciliati 11 a Sulmona e 1 a Cansano.  In totale sono tre le classi in quarantena: una seconda e una terza della scuola primaria Radice e una quinta del Liceo Scientifico “Fermi” per un caso extra Asl accertato in giornata, non in carico presso l’area peligno-sangrina dell’azienda sanitaria. Per il plesso dell’ex Cescot è stata quindi prolungata la sospensione dell’attività didattica in presenza fino a venerdì 29 gennaio.  La stessa Asl ha suggerito di adottare misure anche per l’unica classe che non è stata raggiunta da provvedimenti di quarantena. La Dirigenza scolastica sta per adottare il provvedimento. Un altro caso è stato accertato tra Badia e Bagnaturo. Il cosiddetto focolaio delle frazioni, dopo giorni di tregua, fa registrare un altro contagio ma la situazione appare in quel caso decisamente più tranquilla. Cresce anche in modo sensibile il numero degli attuali positivi.