EMERGENZA COVID, CHIUSI ANCHE LOCALI EX CIM PER ALUNNI DELLA LOMBARDO-RADICE

Nuova ordinanza del sindaco Annamaria Casini emessa nella tarda mattinata di oggi per sospendere l’attività didattica della scuola primaria “Lombardo Radice”, anche per il plesso ex Cim di via Marcante, nelle giornate di domani, martedi 26 e mercoledì 27 gennaio. Le due giornate saranno impiegate per consentire la sanificazione delle aule e favorire la stabilizzazione del quadro epidemiologico a cura della Asl1. La misura si è resa necessaria in seguito alla comunicazione ricevuta nel pomeriggio dalla scuola, con cui si rappresenta la necessità di procedere ad una sanificazione straordinaria dell’intero edificio, visto che nella maggior parte delle classi sono state disposte quarantene e sono in corso accertamenti di altri casi. L’amministrazione comunale seguirà l’evoluzione dei casi e delle determinazioni della Asl1 in relazione alla situazione in corso. Con un’ordinanza emessa ieri il sindaco aveva già disposto la sospensione delle attività didattiche nei locali della palazzina ex Cescot. Mentre resta aperta la sede nella zona industriale, quella del confettificio.