DALLA LEGA SCOSSA AL CENTRODESTRA: ACCELERARE SU CANDIDATO SINDACO E DECISIONI DAL TAVOLO LOCALE

Accelerare sulla decisione del candidato sindaco del centrodestra e conservare al tavolo cittadino la sua autonomia, senza vincoli a priori dal tavolo regionale. Arriva una scossa al centrodestra, dal portavoce provinciale della Lega, Alberto Di Giandomenico e dalla responsabile dell’organizzazione del partito in Valle Peligna, Ada Di Ianni, “per affrontare il lungo percorso che garantirà a Sulmona una nuova guida e un importante traguardo”. I due esponenti leghisti rilevano un certo torpore, in città e nella coalizione di centrodestra, dove tutto “sembra sonnecchiare”. Di Giandomenico e Di Ianni “suonano la sveglia e incalzano non solo gli alleati di centrodestra, ma il gruppo di sostenitori del segretario Matteo Salvini, affinché si delinei la lista delle candidature e si decida il nome del candidato sindaco”. “Questo soprattutto per dare certezze alla popolazione che vive, in questa situazione di emergenza, momenti di grande smarrimento. Dubbi che la buona politica deve dissolvere garantendo i cittadini” sottolineano. “Coesione e accelerazione” sono le parole d’ordine per i due rappresentanti locali del Carroccio. Quanto ai meccanismi regionali di coalizione che indicherebbero per Sulmona una candidatura a sindaco appannaggio di Forza Italia, Di Giandomenico è chiaro: “Non sono meccanismi vincolanti questi, il tavolo cittadino ha una sua autonomia e se individua un candidato sindaco che può portare al risultato sperato, con la vittoria del centrodestra, bisogna prescindere dalla sua appartenenza a questo o quell’altro partito del centrodestra – spiega – perchè se succede che Forza Italia non ha il candidato adeguato, cosa facciamo? In mancanza di un accordo sul tavolo locale è scontato che debba intervenire il tavolo regionale ma solo in quel caso”. Di Giandomenico di fatto rinnova quella domanda di autonomia del tavolo cittadino del centrodestra che nelle scorse settimane aveva già proposto Fabio Federico, coordinatore territoriale della Lega e aspirante candidato sindaco anche lui. Peraltro rompere gli indugi al più presto spazzerà via anche le polemiche e gli scontri di questi giorni. “La partita è nostra, ma dobbiamo fare un altro sforzo per raggiungere la meta. Un traguardo che darà valore a tutto ciò che abbiamo costruito sino ad ora – ribadisce Di Giandomenico – per la Lega non mancano la possibilità di un ottimo posizionamento nella città ovidiana”. “Occorre anche definire i punti principali del programma d’interventi che traghetterà Sulmona verso la ripresa economica” aggiungono Di Giandomenico e Di Ianni. “Fondi europei, stanziamenti statali e regionali in arrivo, sono davvero tante le opportunità che possono fare la differenza tra la sopravvivenza e la ripresa per la città peligna. Treni da non perdere, occasioni da prendere al volo, sottolineano i due salviniani: “ É fatto divieto d’improvvisazione, avanti organizziamoci bene per il prossimo appuntamento con le urne” concludono i due esponenti della Lega.