SCANNO SENZA MEDICO DI BASE, PAOLUCCI (PD) INTERROGA LA GIUNTA REGIONALE

Dal 1 gennaio 1300 cittadini di Scanno sono senza assistenza medica di base. Una situazione grave ed eclatante che i responsabili della Asl  e del distretto Sanitario di Sulmona non hanno celermente evitato nominando per tempo un sostituto . Se non si interverrà subito  per sopperire al pensionamento della Dott.ssa Di Rienzo i cittadini rischieranno di rimanere senza assistenza proprio in questo delicatissimo periodo di emergenza sanitaria. Il tema, già sollevato dal locale Circolo PD, è stato richiamato nel corso di un incontro tra il segretario del Circolo Cesidio Giansante e il capogruppo PD in Consiglio Regionale Silvio Paolucci, oltre al segretario provinciale Piacente. Da sottolineare anche che secondo gli ultimi dpcm sulla pandemia da Covid-19, è raccomandato evitare gli spostamenti soprattutto per le persone anziane ed è altamente consigliata la campagna di vaccinazione presso i rispettivi medici di base. Il capogruppo Paolucci, da subito, si è fatto carico di riportare in sede regionale la problematica emersa e di presentare per il prossimo 7 gennaio un’interrogazione urgente a risposta scritta sulla critica circostanza. “La carenza dei medici base è un problema importante, da seguire attentamente in particolare nei piccoli comuni e nelle aree montane, ancor di più con una pandemia in corso  – ha dichiarato il consigliere Paolucci- mi auguro si possa procedere rapidamente ad un intervento risolutivo. Seguirò con attenzione e costanza la vicenda”