ALDO DI CRISTOFARO INSIGNITO DI ONORIFICENZA DAL PRESIDENTE MATTARELLA

C’è anche Aldo Di Cristofaro, originario del Bagnaturo di Pratola Peligna ed emigrato in Canada, tra i trentasei cittadini e cittadine che si sono distinti per l’impegno nella solidarietà, nel soccorso, nella cooperazione internazionale, nella cultura della legalità, per attività di coesione sociale, di tutela dell’ambiente o per atti di eroismo insigniti di onorificenza dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Di Cristofaro, 77 anni, impegnato in opere di solidarietà, è presidente dell’associazione Valle Peligna, che riunisce tanti peligni emigrati in Canada, periodicamente torna nella sua terra d’origine. Nel 2009, in occasione del terremoto dell’Aquila, ha donato un prefabbricato per gli incontri di socializzazione delle persone anziane, borse di studio agli studenti rimasti orfani e un parco giochi per bambini. Di Cristofaro è promotore di iniziative sociali e culturali anche a Sulmona e nel Centro Abruzzo. E’ stata sua l’iniziativa insieme al sindaco di Vaughan, Bevilacqua, anche lui sulmonese d’origine, per il restauro della statua di Ovidio, in piazza XX Settembre, in occasione delle celebrazioni del Bimillenario del Poeta. Come pure grazie al contributo della sua associazione e degli emigrati peligni Di Cristofaro ha favorito il restauro del busto del giurista e filosofo Giuseppe Capograssi, nel piccolo giardino sulla piazza omonima e di fronte al Palazzo di Giustizia. Ogni anno, in Canada, Di Cristofaro ospita sindaci del Centro Abruzzo per mantenere vivi i legami tra gli emigrati e la loro terra d’origine. Importante anche la sua iniziativa, in collaborazione con la Regione Abruzzo e la Giostra Cavalleresca, per promuovere il ritorno nella patria d’origine di anziani e giovani del Canada in occasione del torneo di piazza Maggiore. Anche questa iniziativa mira a rinsaldare il legame indissolubile tra emigrati e loro discendenti con Sulmona e la Valle Peligna.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *