SULMONESE COLPITO DA COVID SI AGGRAVA, UN POSITIVO E TRE RICOVERI A S.STEFANO

Si sono fatte più gravi, nel giorno di Natale, le condizioni di un sulmonese di 46 anni, ricoverato da giorni nella rianimazione dell’ospedale di Sulmona. E’ questo il dato più preoccupante dell’aggiornamento dell’emergenza coronavirus nel Centro Abruzzo. Per il resto vanno segnalati un solo positivo e tre ricoveri di cui uno in rianimazione nella giornata di Santo Stefano. L’unica positività accertata oggi riguarda infatti una 68 enne di Castel di Sangro che ha effettuato il tampone in ospedale il giorno della vigilia di Natale. Da qui il responso arrivato in giornata. Per capire come l’effetto del Natale sta incidendo sulla curva epidemiologica si dovranno attendere le prossime ore. D’altronde tra il 24 e il 25 dicembre sono stati accertati in Centro Abruzzo 47 casi. Tra domani e dopo domani si vedrà quindi l’effetto della zona rossa, dei controlli a tappeto e degli spostamenti consentiti che ovviamente non sono mancati. Intanto due pazienti Covid sono stati presi in carico nell’area triage dell’ospedale di Sulmona in attesa delle dimissioni o di una collocazione.