NEL CENTRO ABRUZZO VENTITRE NUOVI POSITIVI COVID

Sono ventitre i nuovi positivi covid nel comprensorio peligno e sono state messe in quarantena alcune classi, mentre guarigioni sono avvenute nell’ambiente penitenziario. E’ l’aggiornamento della situazione covid per la giornata di oggi 17 dicembre. Il dato più rassicurante arriva dal carcere sulmonese dove è acceso un preoccupante focolaio. Restano 67 i detenuti positivi a fronte dei novantatre contagi iniziali. I tamponi di verifica hanno attestato altre negativizzazioni come pure un altro detenuto ha fatto rientro nella struttura. In cinque restano ricoverati negli ospedali abruzzesi anche se i vertici dell’amministrazione penitenziaria ci vanno con i piedi di piombo perché è ancora presto per parlare di allarme rientrato e di situazione sotto controllo. Rispetto alle scorse settimane la tendenza appare verso un miglioramento. Il Dap ha fatto sapere in giornata, dopo la richiesta della senatrice Gabriella Di Girolamo, di aver disposto il rinforzo di 27 unità nell’organico degli agenti penitenziari, vista la delicata situazione di questa seconda ondata. Il virus intanto continua a fare breccia sul territorio dove si contano altri 23 casi. Un contagio che rientra tutto sommato nella media, lontano dalle impennate delle scorse settimana, ma la curva va comunque tenuta sotto controllo alle porte del Natale. I positivi di oggi sono domiciliati 13 a Sulmona, 4 Villetta Barrea, 3 Pescocostanzo, 1 Barrea, 1 Opi, 1 Vittorito. Tra i contagiati ci sono anche quattro minori residenti in città per cui è stata attivata la sorveglianza per la classi di riferimento. Va avanti intanto la terza tornata di screening a Sulmona, dedicata prevalentemente ai fuori sede. Oggi i tamponi svolti hanno superato le prenotazioni, probabilmente perché i sulmonesi cominciano a rientrare nella loro residenza, con l’approssimarsi delle festività. In giornata sono stati intercettati quattro positivi su un totale di 112 test. E’ ancora possibile prenotarsi per sottoporsi allo screening fino a domenica nella postazione dell’ex Caserma Cesare Battisti.